Attopanzè - Teatrale Evoluzione
14869
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-14869,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Otto artisti toscani, scimmiottati nel vero senso della parola. Da non intendersi come un ostile presa in giro, quanto piuttosto un tributo ad attori e mattatori con cui gli autori hanno collaborato nel corso del tempo: la trasformazione in scimmie propone una rappresentazione ironica, forse, ma soprattutto affettuosa, verso le persone e non gli eroi, verso gli uomini e le donne piuttosto che la loro immagine dal palcoscenico.

Il gioco, il ‘mistero buffo’ della devoluzione da uomini a mezze-scimmie della mostra, connota una realtà dimostrata dai fatti: chi fa satira e comicità, chi fa teatro e recitazione, sa scherzare su tutto ma anche su sé stesso; sa interpretare chiunque, anche il proprio lato primordiale.